Amministrazione condominiale

Allo stato dei fatti, oggi in Italia, l’attività di amministratore di condominio è priva di una regolamentazione specifica: non esistendo un albo nazionale della categoria o un organismo che tuteli l’utenza finale (i condòmini) è possibile imbattersi in persone poco preparate.
La riforma del condominio, legge 220/2012, ha dato una mano in questo senso e la nostra decisione di accreditarci nel 2007 (inizialmente solo per uno dei soci) presso A.N.AMM.I., Associazione Nazional-europea AMMinistratori d’Immobili (Iscrizione n. H165), precorrendo i tempi, dimostra la volontà di garantire ai nostri clienti che l’attività di amministrazione di immobili venga gestita in modo professionale e trasparente.
La seconda certificazione (Iscrizione n. K574) è stata conseguita nel 2016, hanno in cui è stata cambiata la ragione sociale dello studio, passando da ditta individuale a società di persone, per cui è obbligatorio che tutti i soci responsabili soddisfacessero ai requisiti del D.M. n. 140/14.
logo_b_v_accrediaL’A.N.AMM.I. è oggi la prima associazione di categoria in Europa a vantare l’ottenimento della certificazione UNI EN ISO 9001, rilasciata dal BVQI (Bureau Veritas Quality International Italia), ente di certificazione accreditato ACCREDIA.
La certificazione conseguita dall’A.N.AMM.I. garantisce la corrispondenza dei corsi di formazione per amministratori e di tutti i servizi dedicati agli amministratori associati, ai requisiti della norma. I soci certificati dall’A.N.AMM.I. tramite un sistema di certificazione interna, hanno di diritto, quali amministratori di condominio “CERTIFICATI” dall’Associazione, la possibilità di operare nel beneficio del riconoscimento professionale in tutto il territorio d’Europa conformemente al disposto delle normative Europee vigenti.
Questa certificazione viene rilasciata dopo la frequenza di un corso specifico della durata di 3 mesi, una prova scritta ed un colloquio finale che valuti l’idoneità del candidato.
Oltre alla formazione iniziale, l’A.N.AMM.I. garantisce “formazione periodica in materia di amministrazione condominiale” come l’art. 71-bis lett. g) e il D.M. n. 140/14 richiedono a coloro che intendano svolgere l’attività professionale, supportando e assistendo costantemente i propri associati nello svolgimento della loro attività, fornendo loro servizi, loro dedicati.
Inoltre sottolineiamo che attraverso una polizza assicurativa (resa adesso obbligatoria dalla riforma), attivata dall’associazione per i suoi iscritti, i condomini da noi amministrati sono garantiti da eventuali perdite patrimoniali cagionate da errori commessi dall’amministratore stesso.